ARMADIETTO DI PRONTO SOCCORSO – PARTE 1

Barbara Filipe

  • 20
  • Dic
  • 2015

ARMADIETTO DI PRONTO SOCCORSO – PARTE 1

  • 20
  • Dic
  • 2015

Avere un armadietto di medicine a casa, ci permette di disporre dei ricorsi necessari per prestare i primi soccorsi, per trattamenti dei sintomi leggeri di dolore, come piccole lesioni accidentali ( traumi, bruciature e botta)

Dipendendo dal periodo dell’anno, o in determinate circostanze, possono essere necessarie medicine per sintomi di raffreddore, diarrea, stitichezza, flatulenza, micosi, punture di insetti, protettore solare o prodotti per calmare le bruciature solari.

Quindi iniziamo ad organizzare l’armadietto?

Vi lascio una lista con le cose essenziali:

  • Fasciature veloci
  • Compresse sterili
  • Adesivi
  • Forbici
  • Bende
  • Guanti chirurgici
  • Maschera chirurgica
  • Termometro
  • Soluzione fisiologica sterili
  • Disinfettante liquido
  • Disinfettante in crema
  • Analgesico orale per alleviare il dolore e abbassare la febbre
  • Anti-infiammatori, analgesici e antipiretici orale
  • Pomata analgesica e anti-infiammatoria
  • Pomata per ematomi tipo “lividi neri”
  • Antitossico (tosse secca) in compresse o sciroppo.
  • Crema cicatrizzante
  • Antiallergico in crema
  • Antidiarroico
  • Antiacido
  • Lassativo
  • Repellente di insetti d’estate

Ci sono cose che non devono stare mai in questo armadio:

  • Medicine e prodotti scaduti, senza la confezione originale o senza il foglietto informativo;
  • Materiali in cattivo stato di conservazione;
  • Antibiotici in preparazioni liquide e orali;
  • Prodotti che presentano alterazioni nel colore, consistenza o odore;
  • Residui di medice dei trattamenti anteriori.

Altri consigli:

Anche se non sono scaduti, si deve prestare attenzione, poiché non significa che siano necessariamente in buone condizioni!

Esistono regole semplici che possono essere applicate. Quindi vediamo:

  •  Le medicine che sono entrate in contatto con l’aria, hanno un’elevata probabilità di aver perso parzialmente o completamente la sua azione terapeutica;
  • Le sospensioni orali, formulazioni di una polvere sospeso in un liquido, necessitano di agitazione per combinare le due fasi e sono generalmente torbidi, perdono rapidamente efficacia terapeutica, perché dopo essere aperte e finito il trattamento, devono essere consegnate in farmacia;
  • Si devono prendere le compresse che sono ancora dentro la bolla e senza macchie visibili in superfici;
  • La compressa è valida solo se si trova chiusa nella scatola senza essere stato utilizzato;

Dopo di aprire la medicina si può solo usare la parte non utilizzata che si è mantenuta protetta dall’aria, temperata e umida. Questo accade solo nei seguenti casi:

  • Comprese dentro la bolla, non in bottiglia,
  • Bustine individuali;
  • Singole iniezioni,
  • Collirio in unidosis.

Prossima settimana continueremo con i consigli, indicando come mantenere l’armadio e il suo contenuto.

Con la collaborazione della Dottoressa Fernanda Tavares 

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*